domenica 19 gennaio 2014

La storia di Jacky

Destini incrociati



  I nostri figli avevano tanto insistito per avere un cucciolo che alla fine, dopo anni di rifiuto, io e mia moglie abbiamo acconsentito. Ok ragazzi e via con le solite raccomandazioni sulla responsabilità che un cucciolo comporta e sulla dividione dei compiti fra noi tutti ecc. 
  Il cocker Spaniel è una razza molto utilizzata nella caccia, è bellissimo, dolce coi bambini e un tenerone in generale e ne siamo innamorati ma Jacky non è un cucciolo normale di cocker, Jacky è entrato nella nostra vita con una grande vivacità e divertimento ma presto diventato prima apatico, poi ha smesso di mangiare, è diventato molto debole tanto da non reggersi sulle zampe posteriori e a quel punto, dopo solo due giorni dal suo ingresso in casa lo abbiamo portato con urgenza dal veterinario. 
  Ed ecco l'amara scoperta, Jacky ed  i suoi fratelli, quando è nata la cucciolata, sono stati lasciati a loro stessi nella paglia, senza che nessuno si curasse di loro, li pulisse e controllasse e sono stati esposti a numerose infezioni batteriche.
  Il cucciolo stava molto male ed è stato ricoverato per 5 giorni dal veterinario che al momento delle dimissioni ci ha chiaramente detto che Jacky probabilmente non sarebbe sopravvisuto ai prossimi 7 giorni ma che avremmo dovuto continuare a casa la terapia antiobitica (2 tipi di antibiotico), la cura delle orecchie (infezione da acari) e la cura degli occhi. Loro avevano completato la sverminazione e avevano fatto tutto il possibile e adesso il piccolo Jacky aveva bisogno della sua famiglia.
  Sono passate due settimane, il giorno delle dimissioni pesava solo 1,75 Kg, abbiamo fatto del nostro meglio e lo dico orgoglioso di questo perchè eravamo alla ricerca di un cucciolo sano, vispo e divertente, ma il destino ci ha fatto incontrare Jacky, lo ha aiutato a trovarci.
  Ancora non sta bene, alti e bassi nella sua giornata, ha un occhio che forse ha perduto ma sta lottando e noi con lui contro un destino crudele e gente senza scrupoli che al dio soldo offre in sacrificio la propria umanità.
  Un saluto a tutti.

  
  

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui, se desideri lasciare un commento sei il benvenuto, assicurati che non sia offensivo per altri e ricorda che il tuo commento, prima di venire pubblicato, potrebbe essere valutato dal moderatore e, per questo, non essere immediatamente visibile a tutti.
Grazie.

La cattiveria devastante dell'uomo

fonte: BresciaToday Nella nostra zona, nella bassa bresciana precisamente, stanno accadendo sempre con maggior frequenza episodi di una...